Archivio della categoria: “Mrs. Robinson”

Urban green poster

Cammino, osservo, viaggio nel tempo, superficie di un legno levigato. Schienale, tavolo, sedia, composta la giuria assegna il voto. Morbido marmo, lucida pioggia, acqua cristallina, è il suono a rendere partecipe la grazia, allontanare il grigio, l’ascolto parlare con le foglie, e tutto regna in quell’incanto. (1mqdb)

Manifesto Verde Urbano Catania
Piazza Manganelli, Anfiteatro Romano (Piazza Stesicoro)
Manifesto Verde Urbano Catania @ Piazza Manganelli, Anfiteatro Romano (Piazza Stesicoro)

Ponti Spirituali – Ieri notte pensavo al nostro uovo nelle profondità della congiunzione

subtle worlds

Distanze aumentano, tempo fluttua nello spazio, piccole scelte potrebbero aprire finestre cambiamento interiore.

Distanze aumentano, tempo fluttua nello spazio, piccole scelte potrebbero aprire finestre cambiamento interiore.
Banano, Desiderano riparo e acqua. Bananita, in Sicilia non si possono fare società e Nemmeno coltivare banane.
Banano, Desiderano riparo e acqua. Bananita, in Sicilia non si possono fare società e Nemmeno coltivare banane.
Mi piace pensare che tutto sia in movimento, memoria con memoria girano, comunicano, mondi sottili.
Mi piace pensare che tutto sia in movimento, memoria con memoria girano, comunicano, mondi sottili.
casa quantica artista mediterraneo
casa museo sotto l'etna

Che si sentano realizzate le persone che stanno liberando il prezioso impianto, possa passarci l’aria come l’acqua. La terra che li otturava contiene preziosa Memoria, impasto fertile da riutilizzare in un Futuro Parco. C.so Martiri della Libertà è da anni in disuso. Casa Museo Sotto l’Etna

Spirit of Life Tribute

Sabbia Etna Uso e Riuso della Materia Omaggio Spirito della Vita. L’uomo è stato educato al rifiuto. Demolire, negare vita, sembra apparentemente gratificare una società che ignora la salute del Pianeta, escludendo un risveglio di coscienza globale. Memoria vibra, partire da un punto imprevedibile per scorgere la luna raccontarci il soffio del vento. L’equilibrio della Luna, goccia del granaio, spada nella roccia, resta e fuoriesce, vita a colori sogni perdona.

20.000 ettari, 200 km quadrati di bosco in Sardegna in fiamme, a cosa devo credere? Di cosa l'uomo è divenuto strumento?
20.000 ettari, 200 km quadrati di bosco in Sardegna in fiamme, a cosa devo credere? Di cosa l’uomo è divenuto strumento?
Catania, Piazza Giovanni Verga @ Fili d'Oro Rispetto Pianeta, Riappropriazione Spazio Respira - Metropoli del Melograno
Catania, Piazza Giovanni Verga @ Fili d’Oro Rispetto Pianeta, Riappropriazione Spazio Respira – Metropoli del Melograno

I constantly feed on enthusiasm

Il ticchettio dell’orologio sembra marciare verso notte. Realizzazione fisicità movimento, preghiera ordine spirito, disegno nutrimento, comunità pianta alberi. Non demolire per costruire, rispetto della terra, memoria della pietra, radici del vento, ossigeno delle superfici. Ho sognato prima l’architetto e dopo il geometra, grazie alla preghiera resto ancorato all’ingegnere. Un giorno le parole coniugate in politica diverranno cosi arcaiche da scriverci il nuovo. Sicily needs love è l’equazione del mondo che ha bisogno d’amore. Ci siamo tutti dentro, non si parte se non tutti presenti. Mi nutro costantemente di entusiasmo, mi presto al consiglio che tutto sente e vede, un tappeto per sedersi e scambiare visioni. Etna Preistorica Madre

The elegance of the butterfly

Caro Claudio, dopo tanti anni in cui i nostri rapporti si erano diradati, ieri sei passato a trovarmi nella casa dei nonni, la casa che a noi piace tanto per i ricordi antichi che si respirano.

sicily contemporary artist graziolina amato

E’ passato un po’ di tempo dal nostro primo incontro, dal periodo in cui ci ritrovavamo nella casa di piazza Abramo Lincoln e tu eri appena tornato da New York entusiasta per il percorso che avevi intrapreso. Ci ritrovavamo spesso in salotto con i tuoi quadri da cui io non riuscivo a distogliere lo sguardo e che si confondevano con il cielo terso della primavera. Per me i tuoi quadri rappresentano la bellezza dello stare insieme, la bellezza del caos delle discoteche da cui tu ti sei avulso, è quel mondo che ti è appartenuto così tanto da trasferirlo sulle tue tele, questa è una mia interpretazione e non so se sia giusta o meno, ma come diceva Umberto Eco “l’interpretazione arricchisce il testo”, ognuno vede quel che vuole nell’arte a seconda della propria sensibilità, e quando l’arte è astratta tutto ciò è più vero. Così come è vero, come dice il mio maestro Enzo Rovella, che gli artisti mettono nelle loro creazioni i loro pensieri, i loro problemi, le loro angosce, le loro aspirazioni ed i loro desideri, un dipinto è un’istantanea del momento che sta vivendo quel determinato artista, è un autoritratto del subconscio. Come tu sai ho affrontato anche la sfida della scrittura: piccoli racconti scritti di getto da cui si evincevano le mie paure in alcuni ed in altri i miei desideri. L’arte pittorica astratta nasconde meglio i nostri sentimenti, ma un occhio attento è capace di tirare fuori tutto il tuo essere. Cambio continuamente stile nella mia arte ed ultimamente mi sono imbattuta in una sperimentazione particolarmente strana: spruzzavo del colore su un foglio di plastica e poi come se fosse uno stampo mettevo sopra un foglio di carta, con mia grande sorpresa ne venivano fuori figure come se fossero disegnate, in uno addirittura una sorta di volto di Gesù Cristo accanto ad una donna.

graziolina amato contemporary artist

Ecco erano delle specie di macchie di Rorschach in cui si palesavano i miei pensieri. Penso che questo volto di Gesù che accanto ha un altro volto di una donna africana non lo venderò mai, per me rappresenta una sorta di miracolo. Gesù accanto a quanto di più bistrattato esista nell’umanità: una donna, inoltre nera. Una donna che è lì per farsi proteggere dal Salvatore, il Salvatore che è lì per segnalare cosa gli sta più a cuore: la difesa dei più maltrattati, dei più vilipesi, la difesa dell’umanità in quanto tale, la difesa della vita, perché la donna è vita e di certo non sto qui ad insegnarvi cosa voglia dire essere donna in Africa in questo momento, penso alle guerre, all’infibulazione e tutta la mentalità retrograda che ci sta dietro, alle schiave del sesso, alle spose bambine, all’infanzia da schiave ed allo studio negato, e questa è solo una piccola parte di ciò che vuol dire essere donna nell’attuale “medioevo” africano. E poi penso al mio rapporto con Gesù Cristo, al mio rapporto con il divino che è in me e mi circonda, ai miei rosari, alle mie preghiere. Per me le preghiere sono un modo per dire a tutto ciò che consideriamo divino “ti voglio bene”, “ti penso”. Tu Claudio che alla religione dedichi tutto il tuo essere credo possa capire questa mia continua ricerca di Dio, questo dedicare ogni piccolo momento della mia vita a Dio, perché noi siamo universi affini e tu lo sai. Ti voglio bene, Graziolina Amato

now is the time

La mappa del mondo antico

Ora è il tempo. Doni del mare, memorie resistono. Energia tutto muove fino a destinazione. Trasformazione, mutazione, emozione, gratitudine, luce. (32/23 – 20/15 cm.)

The house under the volcano

La casa sotto il vulcano

Capacità del tempo, indossare i suoi abitanti, lancette scandagliano sinteticamente sabbia. Frazione di uno starnuto, volo di un tuffo. Buongiorno oggi l’aria è gratuita, la creazione a buon mercato. Emozioni della spiaggia, corridoi aprono al vento, respira ingresso delle onde. Ieri ho sognato perdere memoria. Ogni odore ha una storia con molti figli, eredi, semi di un tempo.

Casa Museo Sotto l’Etna

Archivio Fotografico Alessandra Saccà +39 339 5384815 www.alessandrasacca.com

studio contemporary artist
polvere e imprints barcelona

Stop

Connessione frasi nel mondo, speranza in rete, odore di libertà. Gli alberi sono antenne, più ne tagliano, bruciano, più potenziano il virus. Ogni albero, montagna, mare, ogni parte di questo pianeta che brucia, ogni guerra, ogni crimine che viene commesso, è una crocifissione. Che l’uomo armato possa convertirsi, che nessuno si permetti, che non venga permesso più questo crimine assoluto di tagliare alberi, custodiscono il nostro presente. Chi tace acconsente.